Studio Legale Gherardini

Tel/Fax: 051.267955 - E-mail: info@studiolegalegherardini.com - Indirizzo: Via Irnerio 14, 40126, Bologna, Italia (si riceve su appuntamento)

OGGETTO: INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL D. LGS. 196/2003 E DELL’ARTICOLO 13 DEL REGOLAMENTO UE N.2016/679 (C.D. GDPR)

Gentile Cliente,

ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 (di seguito “Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito “GDPR 2016/679”), recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei forniti formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata e degli obblighi di

riservatezza cui è tenuto lo studio legale attraverso gli avvocati di riferimento.

1. TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Titolari e responsabili del trattamento sono gli Avvocati Remo Gherardini e Federica Gherardini domiciliati in -40126 - Bologna alla via Irnerio n. 14 – Tel/Fax 051 267955 PEC: avv.remogherardini@ordineavvocatibopec.itavv.federicagherardini@ordineavvocatibopec.it, e ciò a seconda del conferimento di incarico/mandato difensivo.

2. RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI (DPO)

Lo Studio legale degli avvocati Remo Gherardini e Federica Gherardini, non sono tenuti alla nomina del responsabile della protezione dei dati.

3. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento è finalizzato unicamente alla corretta e completa esecuzione dell’incarico professionale ricevuto, sia in ambito giudiziale che in ambito stragiudiziale.

4. MODALITÀ DI TRATTAMENTO E CONSERVAZIONE

Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e/o manuale, e/o telematica, e/o informatica, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 e dall’Allegato B del D.Lgs. 196/2003 (artt. 33- 36 del Codice) in materia di misure di sicurezza, ad opera di soggetti appositamente incaricati e in ottemperanza a quanto previsto dagli art. 29 GDPR 2016/ 679. In particolare segnaliamo che il trattamento dei dati avverrà nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità ai sensi dell’art. 5 GDPR 2016/679, anche sulla base del consenso precedentemente espresso e comunque implicito nel momento di conferimento dell’incarico professionale giudiziale e/o stragiudiziale in quanto volto all’esecuzione di un mandato professionale di difesa e di assistenza e/o consulenza legale e dunque sia nell’ambito di esecuzione del contratto (mandato professionale/contratto d’opera intellettuale) nonché per adempiere agli obblighi di legge anche laddove connessi con l’esercizio del diritto di difesa.

Il trattamento è svolto dal/dai titolare/i, dai collaboratori di studio, quali co-incaricati del trattamento e/o dai responsabili esterni (commercialista, e/o altri professionisti).

I dati personali potranno essere trattati a mezzo sia di archivi cartacei che informatici (ivi compresi dispositivi portatili) e trattati con modalità strettamente necessarie a far fronte alle finalità sopra indicate anche per l’avvento del Processo Civile Telematico (PCT).

Anche la semplice navigazione sul sito internet www.studiolegalegherardini.com, costituisce autorizzazione e consenso al trattamento dei dati forniti dall’utente attraverso la navigazione stessa limitatamente ai dati forniti (ad esempio indirizzo IP) e ciò anche in assenza del conferimento di un incarico/mandato professionale agli avvocati.

I dati personali dell’interessato vengono trattati dagli avvocati anche nel momento in cui l’interessato invii una richiesta di contatto per mezzo del sito www.studiolegalegherardini.com e/o attraverso una separata email e/o altra forma di comunicazione (fax, telefono) costituendo detta attività dell’interessato implicito consenso al trattamento dei dati forniti ai sensi della presente informativa e ciò anche a prescindere dal conferimento di un incarico/mandato professionale agli avvocati.

5. AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE

Informiamo inoltre che il conferimento dei dati personali comuni, sensibili e giudiziari è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività indicate nei punti che precedono. I dati personali possono essere conosciuti dagli incaricati del trattamento e possono essere comunicati, per le finalità di cui al punto 3, a collaboratori esterni (domiciliatari, sostituti processuali e/o di udienza), soggetti operanti nel settore giudiziario, Autorità giudiziarie o amministrative, ufficiali giudiziari, cancellieri, sostituti del giudice, consulenti tecnici di parte, di controparte e quelli nominati d’ufficio dal giudice, controparti e relativi difensori, collegi di arbitri, organismi di mediazione e di conciliazione e di soluzione alternativa delle controversie, inclusi i loro ausiliari e/o collaboratori, istituti bancari e assicurativi che eroghino prestazioni funzionali ai fini sopra indicati, soggetti che elaborano i dati in esecuzione di specifici obblighi di legge, per l’adempimento degli obblighi di legge, e in genere, a tutti quei soggetti cui la comunicazione si renda necessaria per il corretto adempimento delle finalità di cui sopra.

Il trattamento dei dati potrà avvenire anche per le finalità previste dalla normativa antiriciclaggio, ove ricorrenti, a semplice valutazione dello studio legale/Avvocati di riferimento i quali avranno l’obbligo di legge di comunicare alle autorità preposte, eventuali operazioni sospette senza alcun preavviso al proprio cliente/parte assistita. I dati raccolti non saranno mai diffusi e non saranno oggetto di comunicazione senza Suo esplicito consenso, salvo le comunicazioni necessarie che possono comportare il trasferimento di dati ad enti pubblici, a consulenti o ad altri soggetti per l’adempimento degli obblighi di legge. Per ragioni fiscali/tributarie l’avvocato di riferimento e/o comunque incaricato è autorizzato a prescindere a comunicare i dati personali dell’interessato al proprio commercialista di riferimento per gli adempimenti di legge di natura fiscale, contabile e tributaria e/o per rispettare gli obblighi incombenti sul professionista e previsti dalla normativa vigente.

6. ARCHIVIO

Il cliente è a conoscenza che i dati personali oggetto del trattamento verranno conservati in archivio, anche dopo il termine dell’esecuzione del mandato professionale e delle attività svolte dagli avvocati, per un periodo di dieci anni ed anche superiore e ciò anche per adempiere ad obblighi di legge o di regolamento, anche di carattere fiscale/tributario. Quindi il cliente, all’atto della nomina dell’avvocato di riferimento e/o del conferimento dell’incarico a questo ultimo, che ben può avvenire anche implicitamente e mediante comportamenti concludendi, acconsente altresì alla permanenza dei dati, anche eventualmente in archivi informatici, per un periodo superiore a quello strettamente necessario al perseguimento delle finalità connesse al mandato conferito conscio che a tali dati potranno accedere tutti i terminali ed i collaboratori costituenti lo studio legale.

7. RIFIUTO DI CONFERIMENTO DEI DATI E REVOCA DEL CONSENSO.

L’eventuale Suo rifiuto di conferire dati personali nel caso di cui al punto 3 o l’eventuale diniego e/o la revoca al trattamento degli stessi comporta l’interruzione immediata del mandato difensivo sia esso stragiudiziale e/o giudiziale per l’impossibilità di adempiere alle attività di cui al punto 3.

8. DIFFUSIONE E TRASFERIMENTO ALL’ESTERNO DEI DATI.

I dati personali non sono soggetti a diffusione. I dati personali possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea rispetto all’Unione Europea nell’ambito delle finalità di cui al punto 3. I dati non saranno comunicati a Paesi terzi senza il suo consenso.

9. CATEGORIE PARTICOLARI DI DATI PERSONALI

Ai sensi degli articoli 26 e 27 del D.Lgs. 196/2003 e degli articoli 9 e 10 del Regolamento UE n. 2016/679, Lei potrebbe agli avvocati di riferimento ed ai soggetti di cui ai punti che precedono dati qualificabili come “categorie particolari di dati personali” e cioè quei dati che rivelano “l'origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona”. Tali categorie di dati potranno essere trattati dagli avvocati solo previo Suo libero consenso, anche implicito (mediante conferimento del mandato difensivo anche verbale e/o per comportamenti concludenti). Difatti l’articolo 9 del GDPR (comma 2, in particolare lett. b e f) statuisce tra l’altro che è ammesso il trattamento di tali categorie di dati personali non solo se l’interessato abbia prestato il relativo consenso ma anche quando il trattamento è necessario per assolvere gli obblighi ed esercitare i diritti specifici del titolare del trattamento o dell’interessato in materia di diritto del lavoro e sicurezza sociale e protezione sociale, nella misura in cui sia autorizzato dal diritto dell’Unione Europea o degli Stati Membri o da un contratto collettivo ai sensi del diritto degli Stati Membri, in presenza di garanzie appropriate per i diritti fondamentali e gli interessi dell’interessato, e comunque quando il trattamento è necessario per accertare, esercitare, o difendere un diritto in sede giudiziaria o ogniqualvolta le autorità giurisdizionali esercitino le loro funzioni giurisdizionali. Detto trattamento è ammesso anche quando trattasi di dati personali resi manifestamente pubblici dall’interessato (ad esempio attraverso la presentazione di un atto giudiziario difensivo alle pubbliche autorità anche per mezzo del proprio avvocato).

10. ESISTENZA DI UN PROCESSO DECISIONALE AUTOMATIZZATO, COMPRESA LA PROFILAZIONE

Gli avvocati non adottano alcun processo decisionale interamente automatizzato, ivi compresa la profilazione, di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, del Regolamento UE n. 679/2016.

11. DIRITTI DELL’INTERESSATO

In ogni momento, Lei potrà esercitare, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e degli articoli dal 15 al 22 del Regolamento UE n. 2016/679, il diritto di:

a) chiedere la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali;

b) ottenere le indicazioni circa le finalità del trattamento, le categorie dei dati personali, i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati e, quando possibile, il periodo di conservazione;

c) ottenere la rettifica e la cancellazione dei dati;

d) ottenere la limitazione del trattamento;

e) ottenere la portabilità dei dati, ossia riceverli da un titolare del trattamento, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, e trasmetterli ad un altro titolare del trattamento senza impedimenti;

f) opporsi al trattamento in qualsiasi momento ed anche nel caso di trattamento per finalità di marketing diretto;

g) opporsi ad un processo decisionale automatizzato relativo alle persone fisiche, compresa la profilazione.

h) chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;

i) revocare il consenso in qualsiasi momento, limitatamente alle ipotesi in cui il trattamento sia basato sul Suo consenso per una o più specifiche finalità e riguardi dati personali comuni (ad esempio data e  luogo di nascita o luogo di residenza), oppure particolari categorie di dati (ad esempio dati che rivelano la Sua origine razziale, le Sue opinioni politiche, le Sue convinzioni religiose, lo stato di salute o la vita sessuale). Il trattamento basato sul consenso ed effettuato antecedentemente alla revoca dello stesso conserva, comunque, la sua liceità;

j) proporre reclamo a un'autorità di controllo (Autorità Garante per la protezione dei dati personali – www.garanteprivacy.it) e/o ricorso all’autorità giurisdizionale.

Può esercitare i Suoi diritti con richiesta scritta inviata al domicilio professionale degli avvocati sopra indicato.

(25 maggio 2018)

Contattaci per informazioni

Risponderemo al più presto